Il giudice sportivo sconfessa l’arbitro Irrati

Due giornate a Zampano che ha fermato il pallone con la mani sulla linea di porta, episodio non visto dal direttore di gara

42
Massimiliano Irrati (Francesco Pecoraro/Getty Images)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

L’arbitro Irrati è stato sconfessato dal giudice sportivo che ieri ha squalificato, dopo la prova tv, per due giornate Zampano del Pescara. Lo sottolinea stamane Tuttosport che rileva nel comunicato del giudice la “condotta gravemente antisportiva” del giocatore, che ha fermato il pallone con la mano sulla linea di porta, non vista dall’arbitro. Il quotidiano riporta anche i 5mila euro di multa a Enrico Preziosi che era andato su tutte le furie nel dopo partita (“Questo arbitro è matto”). Ieri sera però il presidente rossoblù si è scusato col direttore di gara in un comunicato attraverso il sito ufficiale. Ampiamente previste le squalifiche a Pandev (due giornate) per il rosso diretto per proteste e a Edenilson (una giornata) per doppio cartellino giallo.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.