Perinetti: “Piatek? Un’intuizione del presidente Preziosi”

Il dg del Genoa ha parlato del centravanti polacco: "Ha margini di miglioramento importanti, qualunque giocatore straniero va a migliorare quando arriva in Serie A"

966
Piatek
Piatek gol (foto di Genoa CFC Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

“Piatek? Un’intuizione personale del presidente Preziosi che da dodici anni porta avanti il Genoa in Serie A e che ogni tanto fa lo scout. È stata una sua intuizione”. Ai microfoni di Rmc Sport Giorgio Perinetti spiega i meriti del presidente per aver scoperto il centravanti polacco che segna gol a grappoli. Il direttore generale rossoblù aggiunge sul giocatore: “Ha margini di miglioramento importanti, qualunque giocatore straniero va a migliorare quando arriva in Serie A. Migliorerà sicuramente perché ha voglia di apprendere e di migliorare. È formidabile in area di rigore, è il vero centravanti di altri tempi. Trova sempre la porta in ogni punto dell’area”.

Perinetti si è soffermato anche sul compleanno del Grifone: “Il Genoa è nato oggi e con il Genoa è nato il calcio italiano. È un orgoglio ma anche una grande responsabilità, un onore ma anche un grande senso di rispetto e dovere nei confronti dei nostri tifosi che anche nei momenti tragici sanno rappresentare al meglio il senso di appartenenza a questo club”. E conclude con una piccola promessa per i tifosi: “L’impegno e la volontà di migliorarsi sempre di più. Dobbiamo onorare il senso di appartenenza di un club glorioso e che oggi festeggia 125 anni”.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.