ESCLUSIVA PG, Torrente: “Che gran vittoria, nel 1991!”

La bandiera rossoblù ha elogiato Ballardini spiegando la ricetta per vincere a Torino: "Spensieratezza"

172
Fonte: Wikipedia
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

E’ passato altre 26 volte sul calendario, il 20 gennaio, ma mai come allora è stato intriso da un sapore così speciale. Era il 20 gennaio 1991, quando il Delle Alpi vide l’ultima affermazione genoana in ordine di tempo: un successo ricco di storia, di volti che oggi hanno iscritto il loro nome sulla storia del Grifone e che per tale motivo restano ben saldi nell’immaginario popolare. Non è da tutti i giorni, in fondo, uscire dalla tana della Juventus portandosi dietro, a Genova. i tre agognati punti. Eppure allora il Genoa vi riuscì, grazie alla alchimie del mite Bagnoli, grazie all’incondizionata leadership di capitan Signorini, grazie al brevilineo “Pato” Aguilera e ai centimetri di Tomáš Skuhravý che al minuto 37′ colpì a rete capitalizzando uno spiovente da centrocampo. Il primo tentativo fu murato dal portiere juventino Tacconi, che nulla poté però sulla caparbietà dell’ariete ceco in tap-in. Quest’oggi, a ventisette anni esatti da quella sfida, PianetaGenoa1893.net ha contattato in esclusiva Vincenzo Torrente, in campo allora, per rivivere il successo del Delle Alpi.

Fonte: Wikipedia
Fonte: Wikipedia

 

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.