Marelli: «Infondato il primo rigore al Genoa»

«La scelta più corretta sarebbe stata interrompere il gioco per la testata» scrive l'ex arbitro

1723
Marelli Romero Genoa Papetti
Romero stacca di testa (foto di Genoa CFC Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Luca Marelli, ex arbitro di Serie A, ha approfondito la prestazione di Irrati durante Brescia-Genoa (2-2). «Sarei poco serio se affermassi che la sua partita sia stata negativa anche se il primo rigore per i rossoblù è quantomeno discutibile» scrive Marelli.

«Al momento del contatto Papetti-Romero, Irrati era in buona posizione, dettaglio da non trascurare per il Var: l’arbitro fischia e, dopo un paio di secondi, indica il dischetto. Difficile capire cosa abbia fischiato perché Papetti appoggia un braccio sulla schiena di Romero ma era difficile assumere una posizione diversa. Per chi commenta, il rigore è infondato» continua Marelli.

Perché il Var non è intervenuto? «Irrati ha fischiato proprio questo contatto e Rocchi al Var non poteva fare altro che chiudere il check. L’entità del contatto è prerogativa dell’arbitro in campo. La scelta più corretta sarebbe stata interrompere il gioco per la testata e riprendere con una rimessa di Irrati, consegnando palla a Joronen poiché il contatto è avvenuto in area bresciana».

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.