Gazzetta dello Sport: Montella per scacciare la crisi

Il tecnico rossonero, con un'eventuale quarta sconfitta consecutiva in A, sarebbe a un passo dall'esonero

64
Vincenzo Montella (Getty Images)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Non cambia, Vincenzo Montella. Il tecnico napoletano pretende dai suoi una performance scaccia-crisi, in modo tale da evitare ogni spauracchio possibile circa le voci su un suo esonero e soprattutto rilanciare il suo Milan reduce da una settimana buia. Il ko nel derby contro l’Inter, ferita aperta, e il pari contro l’AEK giovedì, altro brutto segnale, hanno alzato l’allerta a Milanello: oggi, nella pancia di San Siro, l’undici rossonero avrà certamente da vincere per evitare di crollare in una spirale psicologicamente ostica da risalire. Ne parla stamani La Gazzetta dello Sport, evidenziando come la società meneghina possa optare per un cambio alla guida del Diavolo se la marcia negativa dovesse perdurare.

Tre ko consecutivi in Serie A sono troppi, specie alla luce delle esorbitanti spese in sede di calciomercato: il problema è di testa, ha ribadito Montella in conferenza stampa, auspicando un gioco coraggioso e più libero mentalmente. Si passa per un trittico fondamentale, lucidità-determinatezza-carattere, così come tre saranno le bocche di fuoco che  verranno mandate in campo oggi. L’ex Suso agirà da trequartista, affiancato da Bonaventura e pochi metri dietro rispetto a Kalinic, per un 3-4-2-1 coriaceo e offensivo. L’ottimismo che trapela nella dirigenza rossonera, capeggiato dalla cordata-Fassone, vede un clima disteso ma è sottinteso come serva una reazione. E Montella, che a 13 anni andò via di casa per inseguire il suo sogno, non sembra abbia paura di rischiare.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.