Tuttosport, Perinetti: “Siamo specializzati nel rilanciare giocatori in difficoltà”

Giuseppe Rossi potrebbe rinascere a Genova al pari di Thiago Motta, Milito e Perotti

54
Il dg Perinetti con Rigoni e Rosi (foto di Tanopress Genoa)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

“Il presidente Preziosi e tutti noi speriamo di poterlo accompagnare in questa ripartenza”, ha giurato Giorgio Perinetti a proposito di Giuseppe Rossi. Inevitabile, stando a quanto si legge stamani sulle colonne di Tuttosport, che il volto di Pepito riempia le sezioni di pagine dedicate al Genoa: il suo è un acquisto importante, per via delle evidenti qualità in possesso del classe 1987 originario del New Jersey, ma rappresenta la classica scommessa rossoblù. La storia recente del Grifone è piena di punti interrogativi divenuti poi certezze alle quali era impossibile far a meno (si vedano i casi Thiago Motta, Diego Milito o Diego Perotti, i tre probabilmente più eclatanti). Una delle strategie preferite da Enrico Preziosi, non a caso, è proprio quella di acquistare giocatori finiti e rilanciarli insieme al Genoa: politica che a volte funziona e a volte meno, ma che certamente ha regalato agli occhi del Ferraris alcuni tra i più talentuosi calciatori mai visti con la maglia rossoblù indosso.

Sul suo arrivo, a visite mediche ultimate e con esito positivo, sono già stati spesi pareri di ottima fattura. Non solo i tifosi sono contenti per l’approdo di Pepito a Genova, ma pure gli operatori di mercato hanno applaudito un’operazione non semplice per via del punto interrogativo riguardante le condizioni fisiche di Rossi. “Merita di avere fortuna” ha poi concluso Perinetti, augurandosi che le potenzialità del Grifone e del suo prossimo rinforzo in attacco vengano presto espresse. Con Pellegri out, Centurión ai margini ma reintegrato da Ballardini, Salcedo in rampa di lancio e i vari Galabinov e Palladino indisponibili, Pepito sarà di fondamentale importanza.

 

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.