Gazzetta dello Sport: Inzaghi dovrà battere l’incubo Ferraris

Un solo successo nelle ultime 9 gare per i biancocelesti a Genova

720
Capitan Criscito dopo aver segnato con il "missile" scagliato verso la porta della Lazio (Foto Genoa cfc Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Sarà scontro tra due formazioni lanciatissime, al Ferraris, domenica all’ora di pranzo. Il Genoa di Nicola ha vinto le due ultime due partite senza subire reti, in casa sul Cagliari (1-0) e in trasferta al Dall’Ara (0-3 perentorio). La Lazio di Inzaghi è reduce dallo scontro scudetto vinto sull’Inter e per continuare a soffiare sul collo della Juventus capolista avrà bisogno di espugnare il fortino Ferraris. Un fortino che, nelle ultime nove gare, spiega La Gazzetta dello Sport, ha visto il successo esterno in una sola occasione.

Sono 11 punti in 7 gare per Davide Nicola, che dopo aver sostituito Thiago Motta ha saputo imprimere un carattere sanguigno e tenace a una squadra in crisi. La motivazione non manca nemmeno in casa Lazio, dove – in caso di vittoria – verrebbe eguagliato il numero di punti conquistato la scorsa stagione. “La festa non mi distrae – ha ribadito Inzaghi in conferenza stampa – la testa è subito al Genoa“. Certo è che i 5mila tifosi ospiti previsti domenica al Ferraris aiuteranno: 2mila contenuti nel settore ospiti, gli altri in gradinata Sud aperta per l’occasione, con tanto di massiccio cuscinetto di steward per separare la zona in comune coi tifosi rossoblù.

Dei nove precedenti dal ritorno del Genoa in Serie A, come detto, l’unica vittoria biancoceleste risale al 17 settembre 2017, giorno della doppietta di Pietro Pellegri. I restanti incontri sono un monologo genoano: tre pari (2011, 2016 e 2017) e cinque successi del club più antico d’Italia. Il 5 febbraio 2012 grazie a Palacio e una doppietta di Janković (3-2), il 3 febbraio 2013 col memorabile gol a tempo scaduto di Marco Rigoni, il 26 marzo 2014 furono Gilardino e Fetfatzidis a finire nel tabellino. Ancora, il 21 settembre 2014 Pinilla “rubò” di testa una rete a Diego Perotti, mentre il 17 febbraio 2019 finì 2-1 grazie a Sanabria e al sinistro di capitan Criscito al 90′. Entrambi, attaccante e difensore, giocheranno titolari domenica.

 

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.