Veloso: «Situazione vergognosa, club e giocatori trattati come giocattoli»

L'ex giocatore del Genoa, protesta su Instagram per il rinvio di Sampdoria-Verona disposto solo ieri sera: «Dalle 19 a Genova senza avere notizie certe»

5501
Cassata Hellas Verona-Genoa Veloso
Cassata contro Veloso (foto di Genoa CFC Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Attraverso Instagram, Miguel Veloso protesta per il rinvio di Sampdoria-Verona deciso soltanto ieri sera: «Una settimana per decidere se scendere in campo o meno. La squadra, lo staff, gli addetti ai lavori. Tutti a Genova senza avere notizie certe. Ora tutti sul pullman in direzione Verona».

L’ex centrocampista del Genoa, ora all’Hellas Verona, non usa mezzi termini per dimostrare il disagio provocato dall’incertezza: «Io trovo che tutta questa situazione sia vergognosa e una grandissima mancanza di rispetto per tutte le persone coinvolte. In un momento così delicato ed importante per tutte le famiglie italiane, almeno le autorità potrebbero evitare di dire una il contrario dell’altra e trattare persone e intere società sportive come fossero giocattoli».

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.