Stadi e palazzetti si cambia: il Governo li riaprirà dal 1° giugno

Slitta dunque la riapertura, ipotizzata in precedenza al 1° maggio: dunque, niente pubblico per la serie A

676
Genoa
La squadra va a ringraziare la Nord (foto di Genoa CFC Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

La serie A non potrà aprire ai tifosi i propri impianti, Il Governo Draghi ha infatti cambiato la data per la riapertura di stadi e palazzetti, inizialmente ipotizzata per il 1° maggio. Gazzetta.it riporta che nella bozza del nuovo decreto legge è stata fissata al 1° giugno, anche se l’ufficio sport e la sottosegretaria Vezzali sperano ancora di poter bloccare questo rinvio.

Invece, dal 26 riapriranno gli sport di contatto in zona gialla: dunque, ritornano le partitelle con gli amici e le gare del calcio amatoriale e dilettantistico. E’ stata anche confermata l’apertura delle piscine all’aperto il 15 maggio e delle palestre il 1° giugno.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.