Lo strano caso di Lakicevic utilizzato solo nelle amichevoli estive

Nonostante un discreto precampionato, l'esterno serbo non ha collezionato presenze in campionato e Coppa Italia sia con Ballardini che con Juric. Eppure ci sarebbe bisogno di uno come lui

4393
Lakicevic Spinelli
Lakicevic e Spinelli (Foto Genoa cfc Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Dopo la scomparsa di Medeiros e Hiljemark evidenziata ieri da Federico Santini nella sua rubrica (clicca qui), un ulteriore strano caso si aggira nella rosa del Genoa. Si tratta di Ivan Lakicevic, arrivato ai primi di luglio da svincolato dal Vojvodina sotto i migliori auspici: “Da oggi sono ufficialmente un giocatore del Genoa, ho firmato il contratto per 4 anni: è il più grande successo della mia carriera fino ad ora” aveva dichiarato il giorni della sigla dell’intesa con il club più antico d’Italia. Non solo: aveva ricordato di aver eliminato proprio col Vojvodina la Sampdoria in Europa League nel 2015, accendendo gli entusiasmi dei tifosi rossoblù.

Donatelli e Perinetti con Lakicevic Radu Donatelli e Vodisek durante la presentazione dei giocatori (Foto Pianetagenoa1893.net)

Il giocatore serbo è un esterno destro che può giocare sia come terzino sia largo sulla fascia a centrocampo. Sulla carta un giocatore duttile che piacerebbe a molti allenatori: Davide Ballardini lo aveva impiegato in quasi tutte le amichevoli estive nei suoi due ruoli. Lakicevic ha giocato 45′ col Val Stubai, 45′ con lo Zenit San Pietroburgo, 60′ contro lo Swansea, restando in panchina contro il Magdeburgo nella Interwetten Cup; poi ha collezionato 90′ nell’amichevole contro il Cuneo più 45′ subentrando a Spolli con il St. Georgen: altra prima frazione di gioco contro l’Albissola subentrando ancora a Spolli. Infine ha sostituito Zukanovic nella gara a Sete contro il Montpellier, giocando tutto il secondo tempo. In totale 375 minuti giocati. Sembra destinato a trovare spazio in squadra: ma poi Ballardini non lo ha più utilizzato in Coppa Italia e in Campionato. Lo stesso ha fatto finora Juric, nonostante gli esterni destri Pereira e Lazovic non abbiano brillato. Chissà, forse dopo aver lanciato Romero contro la Juventus, il tecnico croato potrebbe pensare a Lakicevic contro il Napoli: o forse no.

Lakicevic
Lakicevic (Foto Genoa cfc Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.