Derby, il Questore di Genova: «Attenzione ai tentativi di invasione dei luoghi simbolo delle opposte tifoserie»

Ciarambino ha predisposto un contingente di una trentina di agenti pronti ad intervenire

2706
Ferraris
Il Ferraris illuminato (Foto Genoa cfc Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Il derby della Lanterna numero 123 che si giocherà dopodomani alle 20.45 si giocherà ancora a porte chiuse. Tuttavia, riporta Primocanale, la vigilanza della Questura è alta in vista della partita per evitare eventuali scontri tra i tifosi di Genoa e Sampdoria. In una nota di servizio firmata dal questore Vincenzo Ciarambino, diretta a tutte le forze dell’ordine, si legge: «Non si possono escludere tentativi di invasione dei luoghi ritenuti simbolo delle opposte tifoserie, come già avvenuto in passato con la Scalinata Montaldo (zona genoana) e le ex biglietterie di via del Piano (zona blucerchiata)». E’ stato dunque predisposto un contingente di una trentina di agenti pronti ad intervenire: se dovesse essere necessario, ne arriveranno altri di rinforzo.

Il questore invita anche a monitorare gli hotel dove le due squadre saranno in ritiro. La tifoseria rossoblù ha annunciato un raduno per domani davanti all’Hotel nei pressi dell’Aeroporto Cristoforo Colombo di Genova, dove sarà presente la squadra di Ballardini.

Al momento non ci sono iniziative rese note dalla tifoseria blucerchiata: tuttavia è possibile che sia presenta al di fuori dell’Hotel di Corso Europa, sede dei ritiri della Samp.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.