Sturaro: «Felice per il gol, ho bisogno di tempo per tornare al top»

«Contento per il gol e per la squadra. Ho bisogno di continuità per tornare il vero Sturaro, sette mesi di inattività sono tanti»

684
Sturaro Genoa
Stefano Sturaro (foto di Genoa CFC Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Sembra una favola, ma quando si parla di Stefano Sturaro di fiabesco c’è ben poco: dietro questo ragazzo ci sono sudore e sacrificio. Alla prima presenza stagionale, Stefano torna al gol regalando un punto prezioso al Genoa. Una rete che sembra quasi un flashback: nella passata stagione, dopo essere passato dalla Juventus al Genoa, Sturaro timbrò il cartellino proprio alla prima presenza stagionale in maglia rossoblù. Questo si che ha il sapore della favola: bentornato Stefano. Radio Nostalgia ha raccolto le emozioni del centrocampista genoano al termine di Spal-Genoa. «Sono contento per il gol, tornare dopo tanto tempo e siglare una rete così importante per la squadra mi rende davvero felice. Ho bisogno di continuità per tornare il vero Sturaro, mi alleno con la squadra da appena due settimane. Ero stanco già a fine primo tempo, il mister mi ha chiesto di stringere i denti. Ci vuole tempo, allenamento e salute: sette mesi di inattività sono tanti. Una squadra come noi che cerca di giocare, a volte si adatta anche all’avversario. Loro facevano tanta densità nella loro metà campo, noi riuscivamo a girare bene il pallone ma forse con poca velocità. Con gli allenamenti miglioreremo i dettagli che servono ad arrivare alla vittoria. In questo momento delicato del campionato spero che i tifosi possano darci il loro contributo, la loro spinta ci serve».

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.