Mariani ed il Genoa: filotto di cinque gare perse

L'arbitro della sezione Aia di Aprilia (Latina) non è un buon viatico, statisticamente parlando, per il Genoa: su dodici designazioni, una sola vittoria del Grifone. In sala Var, Luca Pairetto

1989
Mariani Genoa-Frosinone
Maurizio Mariani, quarto uomo in Austria Wien-Kükes (fonte: Wikipedia)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Maurizio Mariani, arbitro della sezione Aia di Aprila (Latina), è chiamato per la quattordicesima volta in carriera a dirigere una gara del Genoa. A lui, infatti, è toccato il match Genoa-Venezia in scena fra poche ore che gli vale così come ottavo “gettone” nelle gare interne. Il ruolino di marcia del 39enne consulente informatico che arbitrerà il club calcistico più antico d’Italia per la seconda volta nella attuale stagione agonistica, vede anche cinque trasferte dei rossoblù.

Con Maurizio Mariani il Grifone ha un ruolino di marcia non invidiabile: nei tredici precedenti, i rossoblù hanno ottenuto una sola vittoria, peraltro fra le mura amiche, incamerata nel corso della stagione 2015/16 (contro l’Empoli, 1-0 il finale). Sempre fra le mura domestiche, con l’arbitro di Aprilia il Genoa ha poi pareggiato due volte e perso in cinque occasioni. Lontano da Genova, invece, solo sconfitte.

Aiutanti in campo saranno il quarto ufficiale di gara Marco Piccinini (sezione Aia di Forlì), il primo assistente Michele Lobardi (Brescia) e Dario Cecconi (Empoli) lungo la linea laterale opposta alla tribuna centrale.

In cabina di regia Var andranno Luca Pairetto (Nichelino) e Giacomo Paganessi (Bergamo).Gli amanti delle statistiche avranno di che collezionare: Luca Pairetto ha assistito Maurizio Mariani – arbitro in gare del Genoa – in altre due occasioni, entrambe al “Luigi Ferraris”, entrambe nella scorsa stagione calcistica ed entrambe con avversarie squadre emiliane: Genoa-Parma e Genoa-Sassuolo (entrambe, ça va sans dire, terminate 1-2).

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.