Due i precedenti del Genoa con Fabbri: un pareggio e una sconfitta

Pareggio 1-1 col Palermo al Ferraris, sconfitta 1-0 contro il Chievo al Bentegodi

56
Fabbri
Michael Fabbri (Gabriele Maltinti/Getty Images)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Due soli precedenti tra il Genoa e Michael Fabbri, l’arbitro ravennate chiamato a dirimere le controversie agonistiche nel “derby” delle panchine tra Sua Maestà Gian Piero Gasperini ed il Delfino di corte Ivan Juric. Un match fraterno nell’auspicio che anche le tifoserie siano tali, nonostante le storiche “incomprensioni” tra bergamaschi e genovesi.

L’arbitro di Ravenna, classe 1983 e nella vita normale di professione impiegato, è nei ruoli della massima serie calcistica nostrana dalla stagione 2015/16. Nelle due precedenti occasioni in cui fu chiamato con il Grifone tra le due contendenti, una sola ha visto i rossoblù lontani dalle mura amiche del “Luigi Ferraris. La trasferta fu in terra scaligera, avversario il Chievo Verona, da dove rientrarono con un gol al passivo, messo a segno dall’argentino Lucas Nahuel “El pata” Castro al 51’.

L’altro match passato negli almanacchi, è stato il posticipo serale di lunedì 24 novembre 2014: Genoa-Palermo 1-1, dodicesima di andata e reti del palermitano Paulo Bruno Exequiel Dybala al 7’ con il pareggio di Luca Antonelli al 30’. Michael Fabbri fu chiamato dalla serie cadetta per essere sperimentato con compagini di Serie A.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.