Con l’arbitro Di Bello il Genoa ha vinto una sola volta

Sette i precedenti in archivio, dei quali cinque lontano dal "Luigi Ferraris". L'unica vittoria risale all'ottobre del 2014

757
Generated by IJG JPEG Library
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Prima chiamata stagionale per Marco Di Bello, l’arbitro della sezione Aia di Brindisi designato per il match Roma-Genoa di domani sera. Bancario, 37 anni, dal primo gennaio di quest’anno arbitro internazionale: questa la carta di identità professional-calcistica della giacchetta nera che incrocerà il club più antico d’Italia per l’ottava volta in carriera.

Nei sette precedenti passati in archivio, il Grifone è riuscito a vincere soltanto una volta, peraltro fuori casa. Era la gara in casa del Chievo, vinta per due reti contro una degli avversari, ed era anche la prima chiamata per Marco Di Bello con il Genoa tra le contendenti. Poi solo sconfitte ed un pareggio. L’arbitro brindisino ha diretto i rossoblù solo due volte tra le mura amiche del “Luigi Ferraris”, l’ultima volta il 12 dicembre del 2015, ed una sola volta in Coppa Italia.

Rodolfo Di Vuolo (sezione Aia di Castellammare di Stabia) e Gianmattia Tasso (La Spezia) controlleranno le linee laterali, mentre Antonio Giua (Olbia) si posizionerà tra le due panchine. Il team arbitrale sarà completato da Daniele Chiffi (Padova) e da Luca Mondin (Treviso) che visioneranno i monitor televisivi all’interno del “compound” predisposto per la Var.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.