Corriere del Ticino: la Native AG potrebbe entrare nel Genoa

L'agenzia svizzera avrà il compito di far crescere il marchio rossoblù, ma non si esclude possa rilevare parte di quote da Preziosi

61
Enrico Preziosi (Foto Genoa cfc - Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Potrebbe arrivare dalla Svizzera una grande mano all’attuale patron Preziosi nell’ambito della gestione societaria del futuro più prossimo del Genoa: si chiama Native AG il partner che gestirà il marchio del Grifone per implementare le Digital Growth and Internationalization del brand rossoblù. Un contratto non solo commerciale, perché i soci del gruppo svizzero specializzato nel marketing potrebbero rilevare pure una parte di quote partecipative dalla mano del Joker.

Ne parla stamani il Corriere del Ticino, soffermandosi sull’accordo quinquennale con cui la Native AG aiuterà Preziosi a valorizzare il Grifone: i nomi proposti dalla testata giornalistica elvetica vedono tra gli altri l’attuale proprietario del Basilea Bernhard Burgener e la società d’investimenti Mountain Partners col suo “private equity MFO partners”, un fondo d’investimento primato operante negli Stati Uniti e gestito dall’ad italiano Carmine Villani. Una soluzione importante, dunque, non solo per l’internazionalizzazione del brand ma pure per eventuali sviluppi dal punto di vista dell’assetto societario.

 

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.