Rosario Carraffa a PG: “Per La Gumina servono una decina di milioni”

Il direttore di TuttoPalermo.net spiega che non c'è solo il Genoa sull'attaccante rosanero: interessati anche Sampdoria, Torino, Atalanta, Fiorentina e Bologna. Possibile derby di mercato per Coronado

890
Antonino La Gumina e Coronado (Foto tweet ufficiale Palermo)
Pressing delle genovesi su Coronado e La Gumina, i due gioielli del club di Zamparini che hanno ben figurato nell’ultima stagione di Serie B collezionando una ventina di reti complessive. Pianetagenoa1893.net ha contattato in esclusiva Rosario Carraffa, direttore di TuttoPalermo.net e conduttore del programma in radiovisione “Today Sport” su RTA, per fare il punto sulla situazione. In particolare il Derby di mercato attorno a La Gumina, sui quali i fari di Genoa e Sampdoria sono particolarmente puntati, potrebbe risolversi con una cifra attorno ai dieci milioni di euro.
Interesse di Genoa e Sampdoria per La Gumina. Come è la situazione di mercato attorno al giocatore? È seguito anche da altri club?
Antonino La Gumina “Nino” è seguito da diverse società di Serie A, infatti oltre alle due genovesi c’è un forte interesse anche da parte di Torino, Atalanta, Fiorentina e Bologna. La quotazione per il giocatore rosanero si aggira sui 10 milioni di euro.
Oltre a La Gumina le due genovesi sembrano interessate anche a Coronado. Solo voci o c’è qualcosa di concreto?
Il trequartista del Palermo Igor Coronado, interessa realmente a Genoa e Sampdoria, si potrebbe aprire un Derby per il talentuoso giocatore brasiliano. Anche se tutto il calciomercato dei rosanero dipenderà dalle varie ultime situazioni.
Quali sono le cifre che potrebbero convincere Zamparini a cedere i suoi pezzi pregiati?
Antonino La Gumina è quotato tra gli otto e i dieci milioni di euro, mentre Igor Coronado qualche cosa in più rispetto al giovane attaccante palermitano. Ma tutto dipenderà anche dal numero di squadre che vorranno accaparrarsi le prestazioni dei due giocatori.
Coronado e La Gumina possono già essere considerati pronti per la Serie A? Entrambi possono sicuramente giocare già nella massima serie italiana, anche se dovranno dimostrare il loro valore in una serie superiore e potrebbero avere qualche problema di ambientamento soprattutto nel periodo iniziale. Però è giusto segnalare che se avranno la giusta fiducia dell’ambiente potranno dire la loro anche in Serie A.