Muzzi: «Al Genoa per migliorare la fase realizzativa degli attaccanti»

«Vogliamo riportare i genoani allo stadio attraverso il bel gioco» spiega il collaboratore tecnico

1492
Andreazzoli Muzzi
Aurelio Andreazzoli e il suo staff (foto di Genoa CFC Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Intervenuto durante la trasmissione “We Are Genoa” su Telenord, Roberto Muzzi ha spiegato: «Sono contento di essere al Genoa, adesso sono il collaboratore tecnico di Andreazzoli. Ho fatto più di 150 gol in Serie A da calciatore, è stata una grandissima soddisfazione per me: da piccolo ho persino fatto il carrozziere con papà»

«Vedo un ambiente rossoblù con grandi prospettive, gli addetti ai lavori hanno entusiasmo. Ho trovato grandi persone, vogliamo stupire. C’è un’aria nuova anche tra i giocatori: sono vogliosi di diventare protagonisti. A mister Andreazzoli piace vincere attraverso il bel gioco, vogliamo riportare i genoani allo stadio: da calciatore sapevo di portare a casa poco contro un pubblico così» spiega Muzzi.

«Pinamonti? Un giovane interessante che vede bene la porta, può far bene anche nel Genoa. Ha qualità come Kouamé, Favilli e Sanabria. Sono qui per migliorare la loro media realizzativa: devono imparare i movimenti in attacco e avere fiducia» conclude il collaboratore tecnico di Andreazzoli.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.