Le statistiche Lega/Panini relative al girone di andata

"Nomination" per Kouamé per le sue tre reti, tra i migliori under 21

432
Kouamé
Kouamé in gol (foto di Genoa CFC Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Per molte squadre è ancora tempo di riposo “forzato”, con i ritiri ad hoc per fa riprendere forma agli atleti dopo la pausa contrattuale post natalizia. Per altre, invece, i imminente la ripresa delle ostilità prima di tagliare il nastro inaugurale del girone di ritorno.

La Lega Serie A, in collaborazione con la Panini di Modena, ha “fotografato” la prima parte della stagione agonistica fornendo una interessante serie di dati statistici. Ad esempio, emerge come nelle diciannove giornate passate in archivio i pareggi siano stati 59, pari al 29,6% su un totale di 190 match disputati. I record in tema di pareggi ha preso domicilio nella città Sabauda: Torino, con 9 gare terminate in parità; la Juventus (ed in Napoli) ne hanno 2 ciascuna mentre il Genoa s’è fermato a 5. Il 43,7% delle gare è terminata con la vittoria della squadra di casa (record per la Juventus, a 9; il Genoa 4. I bianconeri torinesi vantano peraltro anche il record di vittorie esterne, 8 (il Genoa solo 1).

In fatto di reti realizzate, 497, è interessante venire a sapere che 409 sono state realizzate dall’area di rigore e 71 da fuori area; 254 le reti di destro, 145 di sinistro e 76 di testa. 17, invece, sono le autoreti catalogate dalla Lega, tra le quali anche quella ormai famosa del caso “Piatek/Toloi” (è ancora possibile firmare la petizione cliccando qui). 50 sono i rigori assegnati, con una percentuale realizzativa dell’82%. Pochi i gol su punizione, 6, mentre su azioni da palla inattiva le marcature sono state 64.

Ma quando si segna? La Lega ci fornisce anche questo dato: nelle due frazione di gioco, sono i quindici minuti finali quelli che vedono il maggior numero di reti segnate. Noi aggiungiamo anche che 31 reti sono state messe a segno oltre il novantesimo minuto; di queste, 12 sono risultate influenti ai fini del risultato.

Il Genoa di reti negli ultimi 15 minuti ne ha messe a segno 8 (attribuendo a Piatek la prima marcatura contro l’Atalanta) nel primo tempo e 2 nella ripresa.

Francesco Caputo, dell’Empoli, vanta sinora il record stagionale in quanto a tempistica realizzativa: appena 18” dal fischio di inizio nel match esterno in casa del Sassuolo.

Due gare sono terminate con un totale di 8 reti, record stagionale, ed in entrambe tra le contendenti c’era il Sassuolo padrone di casa. La prima, contro il Genoa (5-3), la seconda contro l’Atalanta (2-6).

Tra gli under 21, compare una “perla” rossoblù: Kouamé, segnalato per le sue tre reti, a braccetto con Chiesa, Cutrone, L. Martinez e Under.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.