La Russa propone: “Destiniamo una parte degli investimenti delle società di scommesse a un fondo contro la ludopatia”

Il vicepresidente del Senato annuncia il voto contrario al Decreto dignità, ma con un emendamento che preveda la lotta alla malattia di chi gioca e non sa fermarsi

317
Ignazio la Russa durante Sportitalia Mercato
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

“Se il decreto arrivasse in Parlamento nella forma approvata dal Governo io voterei contro con un emendamento”. Ignazio La Russa, vicepresidente del Senato e fondatore di Fratelli d’Italia, ha spiegato durante Sportitalia Mercato quale sarà il tipo di opposizione al Decreto dignità che include anche il divieto alla pubblicità del gioco d’azzardo. Nel suo emendamento, il senatore propone che “per ogni 100 euro investiti da parte delle società di scommesse, il 10% sia destinato a un fondo per la lotta contro la ludopatia, cioè la malattia di chi gioca e non sa fermarsi. Il problema non è il gioco come divertimento, ma gli eccessi”. “La Russa conclude con una ulteriore proposta: “Non basta solo il messaggio letto in modo veloce sugli effetti nocivi: le televisioni devono impegnarsi una volta a settimana a trasmettere un programma che spieghi le conseguenze gravi della ludopatia”.

CLICCA QUI PER LEGGERE LE DICHIARAZIONI DEL VICEPRESIDENTE DI MAIO SULL’APPROVAZIONE DEL DECRETO DIGNITA’

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.