La Macedonia di Pandev perde con l’Ucraina ed è eliminata

La gara termina 2-1 per gli ucraini: il portiere macedone para anche un rigore

1225
Pandev con Elmas durante un match della Macedonia del Nord (Foto da Genoacfc.it)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Dopo la sconfitta odierna 2-1 con l’Ucraina, la Macedonia di Pandev è già eliminata da Euro 2020 dopo la seconda gara del gruppo C. Macedoni in svantaggio già 2-0 nel primo tempo grazie ai gol di Yarmolenk e Yaremchuk. Nella ripresa, la Macedonia si è svegliata dal torpore: ha accorciato le distanze con un calcio di rigore di Alioski, procurato da Pandev. Nel finale, c’è stata l’applicazione della prima on field review di Euro2020: l’arbitro Fernando Andres Rapallini è stato chiamato dal Var al monitor per un tocco di mano in barriera su un calcio di punizione di Malinovskyi e ha assegna il penalty. Il giocatore dell’Atalanta lo calcia, ma Dimitrievski respinge il pallone: finisce qui l’avventura della Macedonia.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.