Compagnoni: «Il Genoa ha un organico da metà classifica»

«L'uica partita veramente sbagliata è stata a Roma con la Lazio» spiega il commentatore di Sky

1357
Genoa
Genoa in gol (foto di Genoa CFC Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Maurizio Compagnoni ha commentato il valzer di allenatori odierno attorno alla panchina del Genoa. «Dall’esterno mi sembra che la gestione degli allenatori al Genoa sia deficitaria, per usare un eufemismo. Dalla rottura misteriosa con Gasperini fino a Ballardini, chiamato tre volte da Preziosi. Andreazzoli merita una proroga della fiducia ma Francesco Guidolin sarebbe stato un grande colpo. Il suo passato è indiscutibile: è un allenatore aggiornato nonostante i tre anni d’inattività»

«Il problema del Genoa è il gol che manca da giocatori di grande prospettiva come Pinamonti e Kouamé. A gennaio è doveroso acquistare una prima punta esperta» aggiunge il commentatore di Sky intervenuto a “We are Genoa” su Telenord.

«L’uica partita veramente sbagliata è stata a Roma con la Lazio. Saranno fondamentali le partite fino a fine ottobre: se il Genoa si riprenderà, la crisi sarà dimenticata del tutto. Dal punto di vista dell’organico il Grifone è una squadra da metà classifica» chiosa Compagnoni.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.