Arriva il maxispezzatino e la fine della contemporaneità? Lunedì se ne discuterà in Lega

Nel prossimo campionato le partite potrebbero essere giocate tutte e 10 in 10 orari differenti

2525
Juventus Serie A lega stemma Sampdoria Genoa

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

In serie A si rischia un maxispezzatino con tanti saluti alla contemporaneità delle partite (sperando che nelle ultime gare sia ripristinati). L’ipotesi è lanciata da Calcioefinanza.it e trae fondamento dal punto numero 7 dell’ordine del giorno dell’assemblea della Lega serie A che si svolgerà in presenza a Milano: «Nuovi slot gare del Campionato Serie A 2021/2022». Nella riunione sarà discussa l’ipotesi di ampliare ancora il numero degli slot per le gare di campionato: nella stagione 2108/19 si erano incrementati da 5 a 8. Non solo: 20 club discuteranno anche l’opzione per arrivare fino alla completa sfasatura delle gare, che sarebbero giocate tutte e 10 in 10 orari differenti. Questa scelta «potrebbe anche agevolare Dazn, considerando il minor traffico in contemporanea nel caso in cui le sfide si giocassero, alla fine, in 10 slot diversi» spiega il portale di economia del calcio. Da ricordare che questa ripartizioni delle 10 gare in 10 orari diversi è già accaduta nell’ultimo campionato: la 23esima giornata ha preso il via al venerdì alle 18.30 per concludersi il lunedì alle 20.45.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.