Criscito: «Il guardalinee aveva chiamato l’angolo e non il rigore su Del Piero»

Secondo il difensore, l'arbitro, che era dall'altra parte del campo a oltre 30 metri, avrebbe invece detto immediatamente che era rigore smentendo il suo collaboratore che era nelle vicinanze dell'azione

37
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Il difensore rossoblù Criscito, intervenuto in sala stampa, se la prende con l’arbitro Rocchi per la decisione di assegnare il rigore per l’intervento di Ferrari su Del Piero. Secondo il giocatore, il guardalinee, che era nelle vicinanze dell’azione, avrebbe segnalato con la bandierina il calcio d’angolo, a causa del tocco della palla da parte del compagno che l’ha spedita fuori. Stando sempre al racconto di Criscito, l’arbitro, che era dall’altra parte del campo a oltre 30 metri e non aveva una visuale ideale per inquadrare l’azione, avrebbe invece detto immediatamente che era rigore smentendo il suo collaboratore.

Claudio Baffico e Marco Liguori

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.