Lazovic: “Quando la gara si è fatta dura, è uscito lo spirito da Genoa”

L'esterno rossoblù è andato vicino al gol contro il Bologna: “E’ destino che non io riesca a segnare, ma oggi sono ugualmente contento.

1101
Lazovic (Foto Genoa cfc Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Biraschi va verso il pullman sociale, ed in Zona-Mista arriva Lazovic. Lo slavo entrato nel secondo tempo, ed ha dato, con la sua verve e velocità un ottimo contributo alla causa.

Abbiamo incamerato tre punti molto importanti – esordisce – anche se abbiamo sofferto un pò nella prima parte della gara. Il Bologna è una squadra ostica, si chiude bene, e riparte in velocità. Certo, era importante vincere, e come ha detto già Biraschi il Sassuolo andava dimenticato in fretta, e ci siamo riusciti!”.

– Ti sei inventato, già sull’ 1-0, una serpentina ubriacante, facendo fuori tre avversari come birilli, ma conclusione è stata respinta dal portiere del Bologna. Applausi a scena aperta dalla Nord…

E’ destino che non io riesca a segnare – dice Lazovic – ma oggi sono ugualmente contento. Quando la gara si è fatta dura, in tutti i sensi, siamo usciti noi, è uscito lo spirito da Genoa!”.

– Domenica gara dura a Roma con la Lazio…

Gara durissima – conferma l’atleta genoano – ma non è che dobbiamo fasciarci la testa. Questo è un campionato apertissimo, abbiano visto ieri il Parma che è andato a vincere a San Siro con l’Inter. Se giochiamo come sappiamo, senza incorrere in amnesie come successo contro il Sassuolo, possiamo uscire dall’Olimpico con dei punti in tasca”.

Franco Ricciardi

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.