Campionato Primavera: l’esaltante successo del Genoa sulla Lazio

Dopo la vittoria con la Juve e quella odierna sognare è un po' lecito

54
La Primavera del Genoa dopo un gol (Foto Genoa cfc Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Carissimi Amici Rossoblù, sono ancora pieno di adrenalina per la vittoria dei nostri ragazzi sulla Lazio per 2 a 1! Speriamo che sia di ottimo auspicio per la sfida di lunedì sera. Una vittoria arrivata in rimonta e quindi ancora più “goduriosa”. Nel primo tempo i nostri hanno fatto la partita ma non sono mai riusciti ad avere lo spunto vincente nonostante il predominio sulle fasce: diverse le conclusioni sbagliate o rimpallate mentre il nostro portiere Rollandi ha dovuto intervenire seriamente un paio di volte guadagnandosi così la pagnotta. Il commento all’intervallo era: è inutile dominare e fare gioco se poi non segni; poi basta un errore e becchi il gol (un po’ come è successo ai “grandi” domenica con l’Udinese). Purtroppo tutto ciò si è verificato al 5° della ripresa: punizione a favore dei Laziali sulla tre quarti, un biancoceleste che batte rapidamente e furbescamente alcuni metri più avanti, un paio dei nostri che si attardano a segnalare la posizione della palla errata mentre altri compagni si debbono ancora posizionare. E la frittata è servita! Cross morbido al centro e colpo di testa a scavalcare l’incolpevole Rollandi.

E’ una brutta mazzata e per 5 minuti i nostri ballano parecchio, rischiando al decimo di subire il colpo del k.o E invece basta la sostituzione di Bruzzo per Zola (per altro positivo sino a quel momento) per ribaltare la situazione. E’ Piccardo (quel che non t’aspetti…) a siglare l’importantissima rete della parità con una rasoiata di destro al volo. Ho detto che giunge inaspettato perché questo “Golden boy”, facente parte della nidiata anno 2000 e del gruppo storico della Cantera Rossoblù, non è molto avvezzo alle segnature. Non passano due minuti ed ecco che il bomber (questo sì) Micovschi sigla il sorpasso con un tiro velenoso diretto all’angolino a sinistra del portiere laziale.  A questo punto la nostra compagine riprende vigore e continua ad attaccare sfiorando più volte il terzo gol e subendo solo un grave pericolo per il possibile pareggio. Alla fine trionfo meritato dei Grifoni che, con questi 3 punti, arrivano a 26 punti, sempre al nono posto ma ad un solo punto dal sesto che permetterebbe i play-off. Calma, non allarghiamoci, però dopo 2 successi di seguito (e con Juve e Lazio) sognare  è un po’ lecito.

Complimenti al mister Sabatini che, con la formazione titolare, ha dimostrato nuovamente di potersela giocare con chiunque in Primavera 1. Tutti i ragazzi meritano un ottimo voto in pagella; da segnalare le ottime prove di Altare, insuperabile; di Rollandi, molto sicuro in porta;di Seno autore di disimpegni importanti, di Piccardo ottimo sia in fase difensiva che in proposizione ed autore dell’importante rete del pareggio; e poi Oprut, Zanimacchia Michowski . Insomma una buona prestazione che fa ben sperare per il futuro. Ora l’idea era quella di mettermi sul divano a “gufare” i cugini, ma dopo 10 minuti sono già in vantaggio: ma poi il Torino pareggia. Ma godiamo la vittoria dei Grifoncini e pensiamo ai fatti nostri! Buona serata a tutti!
Francogrifo76
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.