Scempio a Pescara: due auto di Sebastiani in fiamme

Le vetture del presidente abruzzese sono state incendiate dolosamente

38
Daniele Sebastiani, presidente del Pescara(Getty Images)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Verso le 3:30 del mattino Daniele Sebastiani si è accorto che le sue auto erano in pasto alle fiamme. Entrambe erano parcheggiate dentro il cortile di casa, sita presso viale della Riviera a Pescara. La Digos e la Squadra mobile si sono mossi fin da subito attorno la natura dolosa del fatto, complice il momento negativo che sta attraversando il Delfino. Nessun incidente o corto circuito, dunque, ma ad appiccare le fiamme è stata una mano che intenzionalmente voleva colpire il presidente del Pescara.

Sebastiani si è sfogato con queste parole al quotidiano Il Centro: “Adesso basta. Sono indignato, a fine anno lascio la società“. Poco dopo il messaggio di Giovanni Malagò, presidente del Coni: “Dire che è un episodio da biasimare è dire poco, ovviamente a Sebastiani va la totale solidarietà del Coni e di tutto il mondo dello sport. Peraltro Sebastiani è un amico, lo conosco bene. Siamo veramente molto dispiaciuti di tutto questo“.

E infine il pensiero di mister Oddo affidato a Facebook: “Quando i limiti dello sport vengono superati, e sfocia nella tristezza più assoluta!“.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.