Tuttosport, Ballardini: “Il nostro dovere è di far bene il nostro mestiere”

Le parole del tecnico prima di Genoa-Empoli

546
Ballardini Genoa
Mister Ballardini (foto di Genoa CFC Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

“Il nostro dovere adesso è di fare bene il nostro mestiere”. Serve ripartire, lasciare alle spalle la tragedia di Ponte Morandi pur omaggiandone doverosamente le 43 vittime, e lo sa bene Davide Ballardini: “I ragazzi si sono allenati tutti molto bene e hanno dimostrato di avere buone qualità e soprattutto di essere felici di giocare nel Genoa. Queste sono buonissime premesse per fare un buon campionato”.

Ai microfoni di Tuttosport, questo il mister romagnolo: “L’anno scorso per il Genoa è stato un campionato difficilissimo, però condotto alla fine molto bene. Oggi mi viene da dire che si sono rinforzate tutte le squadre che troveremo sul nostro cammino. Rispetto al campionato scorso, la differenza dall’essere subentrato è nel conoscere meglio i giocatori e le loro caratteristiche”. La sentenza passerà poi al campo, difesa a tre a protezione di Marchetti (“La base del nostro sistema di gioco”) e Piatek in attacco, pur senza Favilli per via di un fastidioso problema al bicipite femorale. Via dunque al tridente, Pandev a destra e Kouamé sulla corsia mancina.

Ecco di seguito le probabili formazioni stilate dal quotidiano piemontese:

Genoa (3-4-3): Marchetti; Biraschi, Spolli, Zukanovic; Lazovic, Romulo, Hiljemark, Criscito; Pandev, Piatek, Kouamé. All: Ballardini. A disp: Radu, Vodisek, Gunter, Lopez, Lakicevic, Pereira, Rolon, Mazzitelli, Bessa, Medeiros, Favilli, Lapadula. Indisponibili: Romero, Sandro, Omeonga.

Empoli (4-3-1-2): Terracciano; Di Lorenzo, Silvestre, Rasmussen, Antonelli; Acquah, Capezzi, Krunic; Zajc; Caputo, La Gumina. All: Andreazzoli. A disp: Provedel, Fulignati, Veseli, Marcjanik, Pasqual, Ucan, Traore, Bennacer, Lollo, Brighi, Mraz, Mchelidze. Indisponibili: Maietta, Rodriguez.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.