Prima i 25 milioni di plusvalenze, poi Preziosi lascerà il Genoa

I tempi tecnici del closing, però, rischiano di allungare il passaggio di consegne a fine settembre / inizio ottobre

62
Preziosi Genoa Juventus
Enrico Preziosi a Pegli (Foto di Tanopress per Genoa CFC)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

L’attesa per la cessione del Genoa sta per finire, stando a quanto trapela dalle colonne de La Gazzetta dello Sport stamani. Già in questa settimana dovrebbe infatti pervenir l’offerta di Giulio Gallazzi ad Enrico Preziosi, probabilmente giovedì o venerdì, oltre alla lettera d’intenti del Gruppo Sri. Al momento Preziosi è ad Ibiza e tornerà solo a fine settimana: facile ipotizzare una repentina accelerazione della trattativa nel corso della prossima settimana.
Gli acquirenti, che avranno in Gallazzi il mediatore, completeranno la loro due diligence (dopo la prima parte risalente ad inizio estate) e in poco tempo formuleranno un’offerta definitiva con le garanzie economiche necessarie per chiudere l’affare. Prima del closing però, scrive la rosea, ci saranno da attendere tempi tecnici che porterebbero il passaggio di consegne a fine settembre o inizio ottobre. Il tutto, naturalmente, a meno di intoppi.

Tralasciando le vicende societarie, al momento l’attuale patron Preziosi ha gestito in prima persona le faccende di calciomercato ed è impegnato con alcune trattative che cambierebbero in modo importante la situazione finanziaria del Genoa: Pellegri e Salcedo infatti, in direzione Juventus, dovrebbero portare nelle casse del Grifone 20 milioni di euro adesso più alcuni bonus legati al raggiungimento di determinati traguardi. E pure Diego Laxalt potrebbe esser sacrificato, visto che le pretendenti non mancano, né per lui né tantomeno per Armando Izzo: sull’esterno ci sono Newcastle e Atalanta, sul difensore invece la Fiorentina (che ieri ha presentato un’offerta al Genoa trovando il no di Preziosi). E sempre nella giornata di ieri è stato trovato l’accordo per lo scambio tra Hiljemark e Taider.
Raggiungere i 25 milioni di plusvalenze è l’obiettivo fissato da tempo, ma qualora il Genoa non vi arrivasse non sarebbe da metter in dubbio la riuscita della trattativa con Gallazzi. Dunque, in altre parole, la rosea segnala come l’affare potrebbe andare in porto pure senza altre nuove uscite.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.