Il Genoa è chiamato a cedere i suoi pezzi pregiati

Secondo La Stampa Savona sono Izzo, Laxalt e Simeone i principali indiziati al sacrificio in nome dei conti: Perin è troppo legato alla piazza, Pellegri ancora promettente

58
Simeone bacia la maglia del Genoa (da genoacfc.it)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

La trattativa riguardante Massimo Cellino a capo del Genoa è ufficialmente bloccata, arenata, al pari di un inamovibile scoglio. L’imprenditore di Cagliari verrà ricordato come l’ennesimo mordi-e-fuggi societario, come l’ennesimo personaggio che prima seduce e poi abbandona: tanto rumore per nulla. E Preziosi, che vorrebbe cedere, si trova ora obbligato a trovare una soluzione a questo spinoso problema nella settimana che porta all’assemblea societaria di lunedì al Porto Antico. Probabilmente lì si saprà anche se il Joker vorrà continuare o meno la sua avventura alla guida del Grifone, sebbene sia chiara la volontà dell’avellinese di cercare nuovi soci. Mancano però offerte credibili, o magari le richieste dell’attuale proprietà hanno spaventato ogni possibile interlocutore. Capozucca dovrebbe tornare (era direttore sportivo nelle fortunate stagioni di Europa League) ma il ds dovrebbe essere ancora Donatelli: insieme dovranno evitare il dissanguamento finanziario, anche cercando sollievo con le plusvalenze. Ecco dunque che potrebbero venir sacrificati sull’altare del bilancio Izzo, Laxalt e Simeone. Togliendo dalla lista dei partenti Perin e Pellegri, ecco che Juric potrebbe avallare le cessioni del centrocampista uruguagio e dell’attaccante argentino ma altresì potrebbe porre il veto al difensore campano. In un reparto che probabilmente verrà rivoluzionato (via Munoz, Burdisso e Gentiletti), Armando serve. Nel frattempo, Perin per infortunio, Izzo per squalifica, torneranno entrambi ad ottobre: cominciare con Lamanna e Biraschi sarà un’intrigante scommessa. A riportare tutto questo, La Stampa nella sua edizione di Savona e provincia.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.