Gazzetta dello Sport: Cagliari, Pavoletti è caldo e Farias brilla

Il bollettino redatto dalla rosea, in Sardegna, dopo il 6-0 rifilato al Budoni

87
L'autogol di Rossettini in Cagliari-Genoa 1-1 del 9 novembre 2014 (Foto Enrico Locci/Getty Images)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

A discapito di quanto scrivevamo ieri (CLICCA QUI PER LEGGERE IL PEZZO), non s’è stato l’esordio in maglia cagliaritana di Gregory Van der Wiel. Poco male, per il Cagliari, visto che i rossoblù isolani si sono imposti ugualmente con un 6-0 nei confronti del Budoni, formazione militante in Serie D. Una sgambata amichevole, per gli uomini di Rastelli, che stanno già preparando la sfida al Genoa in programma dopo la pausa per le sfide nazionali. Erano duemila i tifosi ad aver scelto di seguire la squadra, scrive stamani La Gazzetta dello Sport, ma i carichi tenuti nella seduta mattutina hanno forzato il tecnico rossoblù a fare a meno del terzino olandese, vicecampione del mondo in Sudafrica nel 2010. L’ex Ajax e Psg, in ogni caso, dovrebbe esser pronto a debuttare proprio contro il Genoa di Ivan Juric.

Privo dei convocati nelle varie nazionali (Barella, Romagna, Ionita e Miangue), ma anche dei tanti infortunati (Cragno, Rafael, Ceppitelli, Faragò, Cossu, Sau e Melchiorri), Rastelli ha dovuto mandare in campo un undici molto rimaneggiato: mantenendo la spina dorsale Pisacane-Cigarini-Pavoletti, però, tutto è andato in scioltezza. Nel 6-0 c’è stata gloria per il brasiliano Farias, autore di tre marcature, ma pure per Pavoletti (prima gioia cagliaritana per l’ex Grifone): a completare l’opera ci hanno infine pensato Antonini Lui e Porcheddu. Contro il Genoa, il 15 ottobre, si presenterà una formazione carica: Juric è avvisato.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.