GaSport: Juric potrà contare su Izzo, dopo la sosta

Il difensore campano rientrerà così come Taarabt, Omeonga e (forse) Lapadula

39
Izzo e Pandev (Foto Genoa cfc Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Non è tanto una scelta basata sulle statistiche, bensì principalmente su sensazioni. Sta di fatto che Enrico Preziosi ha confermato come Ivan Juric resterà ancora sulla panchina del suo Genoa, per tentare di invertire il prima possibile una rotta fino ad oggi disastrosa (soli due punti in sette partite). Nonostante la sconfitta contro il Bologna, nonostante le ultime 23 giornate di campionato abbiano portato sue vittorie, nonostante il Genoa sia ora atteso da due trasferte (e fuori casa il Grifone non vince dal 2 ottobre 2016), non si cambia.

La scelta presidenziale, secondo l’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport, sarebbe dettata esclusivamente dal fatto che Preziosi avrebbe scorto una squadra che lotti, che segua i dettami del suo tecnico e che soprattutto remi dalla stessa parte. Ora la sosta sarà necessaria per ricaricare le pile e preparare al meglio i prossimi impegni, in vista dei quali rientreranno varie pedine importanti: Taarabt e Omeonga hanno scontato la squalifica, ma soprattutto Armanzo Izzo rientrerà tra i disponibili. Dopo la grazia annunciata ma mai arrivata da parte del presidente federale Carlo Tavecchio, il 25enne difensore napoletano è a tutti gli effetti pronto per tornare in campo. Il suo sarà un rientro fondamentale, scrive la rosea, anche perché potrebbe esservi nel frattempo pure quello di Lapadula. E allora, con l’organico al completo, Juric avrebbe la chance di ripagare la fiducia del presidente Preziosi.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.