Tuttosport, Ballardini: “Bisogna fare i complimenti a questo Genoa”

Il tecnico ravennate non ha poi nascosto qualche imprecisione: "Mi aspetto di più"

44
Mister Ballardini (foto di Genoa Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Con Ballardini, il Genoa messo in campo sembra tutta un’altra squadra. Molto solida, ben organizzata, la formazione ligure ha concesso davvero pochissimo ad una Roma spesso arrembante. Quale modo migliore di dar seguito alle ottime impressioni già fatte vedere domenica scorsa allo Scida di Crotone, contro la formazione pitagorica allenata da Davide Nicola?

Certamente la performance vista al Ferraris ha confermato il trend positivo: quattro punti in due gare, fermata la marcia trionfale della Roma in trasferta (i giallorossi avevano vinto per quasi un anno, almeno fino a ieri pomeriggio). Le tre componenti evidenziate da Ballardini nel post partita hanno funzionato in maniera sincronica, testa, cuore e ordine. Si può però far meglio: contro una grandissima squadra come la Roma è sceso in campo un Grifone gagliardo, convinto dei propri mezzi e aggressivo. Si potrebbe esser più aggressivi, ha sentenziato Ballardini, perché in fase offensiva ieri Taarabt è stato rimontato qualche volta di troppo da Juan Jesus e un pizzico di personalità in più avrebbe certamente giovato. Fermo restando, ovviamente, che la Roma è una delle migliori otto o dieci formazioni d’Europa, che gioca in Champions, che lotta per lo scudetto. Ecco perché quello che trova risalto oggi sulle colonne di Tuttosport è un inno al costante miglioramento, affinché il Grifone possa metter in mostra tutto il talento di cui dispone (e quello, soprattutto, che finora ha portato meno punti di quelli sperati e/o meritati). Lapadula e Bertolacci sugli scudi, ma tutti quanti sono stati autori di una prova da elogiare: “Bisogna fare i complimenti a questo Genoa”…

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.