Tuttosport, Lazovic: “Genoa gagliardo, ma il derby brucia”

L'esterno serbo avrebbe voluto vincere la stracittadina

252
I crampi bloccano Lazovic (Foto Genoa cfc Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

“Il pareggio alla fine porta sempre un punto, secondo me abbiamo giocato un bel calcio, come dovevamo giocare. Abbiamo comunque fatto una buona prestazione, penso che se continuiamo così arriveranno le vittorie. Da quando è arrivato mister Juric in realtà abbiamo sbagliato solo la partita con l’Inter, nelle altre siamo stati sfortunati: penso a quella con l’Udinese, in cui siamo andati due volte in vantaggio, o con il Milan che abbiamo giocato bene e alla fine abbiamo perso”. Una prima scontata domanda sul derby e su quel pizzico di insoddisfazione per non aver portato a casa i tre punti nella sfida più ambita, poi una lunga chiacchierata innescata da una domanda di natura tattica. Darko Lazovic era un esterno d’attacco, poi mezzala, inizialmente a destra e oggi a sinistra in un centrocampo a cinque: “Ultimamente ho fatto tanti ruoli, per me cambia poco a sinistra o destra” è stata la risposta del diretto interessato.

“Nel derby contro la Samp abbiamo dimostrato che onoriamo questa maglia e che abbiamo dato tutto, peccato solo non aver vinto. Non siamo contenti perché avremmo voluto vincere il derby ma almeno abbiamo fatto un buon calcio. Sul cambio di allenatore dico che noi crediamo in noi stessi ma è il presidente che decide se cambiare allenatore. Da parte nostra posso dire che siamo stati bene anche con Ballardini, un buon allenatore e un grande uomo. Poi il presidente ha deciso di cambiare e noi possiamo solo accettare questa decisione da professionisti, adesso dobbiamo pensare solo a Juric e a quello che ci chiede”. Un’ultima domanda posta da Tuttosport, a chiudere un’intervista oggi in edicola all’interno del quotidiano torinese, riguardava Piatek conosciuto a Genova quando è arrivato e tornato in gol proprio nel derby numero 117 della Lanterna.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.