Svizzera-Italia 0-0, Sommer ipnotizza Jorginho. La Vigilanza sanitaria interrompe Brasile-Argentina

Gli elvetici tallonano in classifica i Campioni d'Europa

1639
Sommer Svizzera
Il portiere svizzero Yann Sommer (foto dalla sua pagina Facebook)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Svizzera-Italia termina con il punteggio di 0-0: reti inviolate a Berna, anche grazie a Sommer che nel secondo tempo ha parato un rigore a Jorginho (dopo Ramos e Mbappe agli Europei). Azzurri sempre primi nel girone di qualificazione al Mondiale in Qatar con 11 punti, elvetici a 7 ma con due gare in meno.

A San Paolo, invece, Brasile-Argentina dura sette minuti: gara interrotta dalla ANVISA, Agencia Nacional de Vigilancia Sanitaria (Vigilanza sanitaria brasiliana), poiché quattro calciatori argentini che giocano in Inghilterra (il portiere Emiliano Martinez, Lo Celso, Romero e Buendia) non hanno osservato il periodo di quattordici giorni di quarantena prima di entrare in Brasile. Situazione surreale con Messi che commenta in campo: «Siamo in Brasile da 3 giorni e hanno aspettato che cominciasse la partita per dirci che non si poteva giocare».

Così Carlos Tapia, presidente della Federcalcio d’Argentina: «Quello che è successo oggi è negativo per il calcio, è un’immagine davvero brutta. Quattro persone sono entrate in campo per interrompere la partita e la Conmebol ha intimato ai giocatori di tornare negli spogliatoi. Non c’è stata nessuna bugia: ci sono delle regole sanitarie seguendo le quali si disputano tutti i tornei sudamericani, regole approvate dalle autorità sanitarie di tutti i paesi partecipanti. Noi le abbiamo seguite». I media d’Argentina parlano di “Papelòn Mundial”, figuraccia mondiale.

Il Regolamento Fifa è poco chiaro in materia ma in Argentina già pregustano i tre punti a tavolino poiché la partita è stata interrotta dall’irruzione in campo di gente aliena alla Federcalcio brasiliana (ANVISA, appunto): sarà la commissione disciplinare del massimo organo del calcio a decidere su Brasile-Argentina, il caso sarà giurisprudenzialmente contigio al nostro Juventus-Napoli.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.