Serie A, ritirata la proposta di “spezzatino tv”. Coppa Italia a Mediaset

L'emittente di Cologno si aggiudica anche la Supercoppa: alla Rai solo i diritti radiofonici

1855
Serie A
Il pallone Nike Flight Serie A 21-22 (foto Twitter Lega Serie A)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

La proposta di “spezzatino tv” delle dieci partite di Serie A a dieci orari diversificati è stata formalmente ritirata stamane durante l’assemblea dei club in Lega. Tramonta definitivamente tale ipotesi, come già aveva anticipato Enrico Preziosi. Intanto si segnala un colpo di scena riguardo i diritti tv di Coppa Italia e Supercoppa Italiana: le competizioni saranno visibili in chiaro per tre edizioni sulle reti Mediaset e non più sulla Rai. L’emittente di Cologno ha sbaragliato la concorrenza Rai (cui restano soltanto i diritti radiofonici per 400mila euro annui) offrendo 48,2 milioni a stagione, +27% rispetto al triennio precedente.

Complessivamente la Serie A incasserà 48,6 milioni in media annui, con una crescita del 27% rispetto al 2018-2021 (35 milioni) e più che raddoppiata rispetto al 2015-2018 (22 milioni): una crescita, secondo La Gazzetta dello Sport, probabilmente legata al nuovo bando e al nuovo format.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.