Rolon, aquì tambien tenemos huevos!

L'argentino è il simbolo della frizzantezza a centrocampo che viene enfatizzata quando il Ferraris tracima d'entusiasmo

1445
Rolon Genoa
Rolon sradica Kiyine (foto di Genoa CFC Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Tenemos huevos. Abbiamo gli attributi. E non c’è foro giurisdizionale della Uefa che possa intimorire: il non luogo a procedere verso Simeone e Ronaldo è una doppia conforme che legittima qualsiasi tipologia di esultanza. Il Genoa ha in Esteban Rolon la grinta del Sud America, la frizzantezza a centrocampo che viene enfatizzata quando il Ferraris tracima d’entusiasmo. Come domenica scorsa. Valeva per Rincon, senza andare eccessivamente indietro negli anni, vale per il biondo ex Argentinos Juniors che ha molto in comune con il General venezuelano. E non solo la rima del cognome.

Sono calciatori dal sangue bollente ma estremamente educati e rispettosi dell’avversario. Amano i contrasti e i tackle, il brivido che regala la scivolata e la sana incoscienza nel contendere un pallone spiovente dal cielo. Rolon è un soldatino che non tradisce, un buono del tesoro garantito per il Genoa. Prandelli lo ha fatto riposare contro Bologna e Frosinone, altrimenti lo ha scelto ogniqualvolta era a disposizione. Fiducia ripagata con eccelleti prove agonistiche. Rolon non è un volante, come dicono i latino americani, bensì un mediano d’interdizione che davanti alla difesa si esalta. Va a caccia del metodista avversario, quando ha la palla, e se gliela strappa verticalizza immediatamente.

Prandelli gli impartisce poche e semplici direttive: in compenso il tecnico ottiene la massima resa. Rolon ha grinta e generosità da vendere, che equivalgono a tanti palloni recuperati e sani valori da insegnare. Come ha fatto ieri ai bambini delle Scuola Primaria San Martino e Borgoratti La Gioiosa. L’uomo, prima del calciatore. Con il passare delle settimane i genoani ne apprezzeranno l’abnegazione e la corsa in più sempre spesa in favore del compagno in difficoltà. Contro la Juventus è stato determinante per dare equilibrio alle due fasi di gioco del Genoa. Ha rincorso tutti, senza paura di nessuno. Rolon, aquì tambien tenemos huevos.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.