Martina: «Landini aveva in mano un giovanissimo Buffon»

«L'intervento di Sogliano cambiò tutto» ammette il procuratore

1854
Martina

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Intervenuto durante la trasmissione “We are Genoa”, in onda su Telenord, Silvano Martina spiega come vive il periodo coronavirus: «Come tutti. Sto in casa. Esco solo nel pomeriggio per una breve corsettina attorno a casa. La pandemia passerà, siamo positivi».

«Ripresa? Tutti hanno voglia di ripartire, ma a porte chiuse. I prossimi quindici giorni ci diranno di più sul calcio, e non solo» aggiunge l’ex portiere del Grifone.

Sul ruolo del procuratore: «Non ho mai preso una decisione senza ponderarla con un mio calciatore. Il nodo stipendi attuale coinvolge prima i proprietari dei club e i calciatori, i procuratori vengono dopo: saremo chiamati a rifare i contratti».

«Gigi Buffon? Spartaco Landini lo aveva in mano dopo poche partite con il Parma, poi interrvenne Sogliano e cambiò tutto» rivela Martina, agente del portiere della Juventus.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.