Lazio indigesta, il Genoa cede il passo

Un gol di Zarate al 19' della ripresa rallenta la corsa del Genoa. Troppi errori in fase di palleggio ma tutto è ancora possibile

26
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Un avvio veemente, tipico di una squadra che vuole subito chiudere la pratica. Già al 2’ Muslera deve superarsi per negare il gol a Biava; sul prosieguo dell’azione Thiago Motta mette in mezzo un pallone che nessuno riesce a correggere in rete.

Il Genoa spinge, e al 5’ un gran tiro di Sculli dal limite dell’area si spegne a fil di palo.

Con il passare dei minuti la Lazio cresce, fino a prendere in mano il pallino del gioco. La prima vera occasione di marca biancoceleste arriva al 27’, con Pandev che esalta i riflessi di Rubinho: sulla ribattuta Zarate non inquadra lo specchio della porta.

Ospiti ancora pericolosi al 32’, con Kolarov che, dopo aver anticipato Biava, angola troppo la conclusione. La reazione rossoblù si esaurisce in una botta di Criscito deviata in corner da Muslera.

Sono proprio i portieri i veri protagonisti della gara: al 37’, infatti, Rubinho ipnotizza Pandev che si era presentato tutto solo in area di rigore. Cinque minuti più tardi, Muslera dice di no a Sculli, servito ottimamente da Palladino.

Nella ripresa il Grifone appare più tonico, ma le occasioni da rete latitano. Tanti i cross e qualche conclusione dalla distanza non sono sufficienti, però, a sbloccare il risultato.

La Lazio, sorniona nelle prime battute del secondo tempo, si porta in vantaggio al 19’ con Zarate, velocissimo a lasciare sul posto e implacabile a trafiggere Rubinho in diagonale.

Occasione identica al 27’ ma questa volta il portierone rossoblù si supera e fa suo il pallone.

Il Genoa ci prova senza la consueta lucidità, complice una giornata non esaltante degli elementi più carismatici. Anzi, la palla gol più limpida è ancora di marca ospite: al 46’, però, la rasoiata di Rocchi si stampa sul palo.

Claudio Baffico

GENOA – LAZIO 0-1

RETI: s.t. 19’ Zarate

GENOA: Rubinho, Biava, Ferrari, Bocchetti, Mesto (s.t. 22’ Rossi), Thiago Motta, Juric, Criscito (s.t. 28’ Vanden Borre), Sculli (s.t. 17’ Olivera), Jankovic, Palladino. A disposizione: Lamanna, Sokratis, Modesto, El Shaarawy. All. Gasperini

LAZIO: Muslera, De Silvestri, Diakitè (s.t. 10’ Siviglia), Rozhenal, Kolarov, Lichtsteiner, Dabo (s.t. 28’ Meghni), Ledesma, Mauri, Pandev (p.t. 41’ Rocchi), Zarate. A disposizione: Carrizo, Siviglia, Radu, Cribari, Del Nero. All. D. Rossi

AMMONITI: Biava, Juric, Mauri

ARBITRO: Saccani di Mantova

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.