Giovanni Porcella: «Un punto e basta»

Il giornalista di Primocanale: «Faticavo a stare sveglio mentre guardavo Chievo-Genoa»

1573
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Faticavo a stare sveglio mentre guardavo Chievo-Genoa. Purtroppo non potevo dare la colpa nemmeno alla digestione in quanto per impegni lavorativi la Laura mi aveva fatto un piatto di pasta alle 11,45. Insomma a oltre tre ore da un pasto veloce avrei dovuto stare arzillo invece rossoblù e clivensi mi hanno conciliato il sonno e guardando le incerte immagini di Dazn, lente, anzi ferme quanto la partita, mi è parso di non essere nemmeno l’unico. A parte le battuto il punto va bene per la classifica per il resto nulla da segnalare. Peccato perché contro una formazione rassegnata e modestissima resta l’amaro in bocca di non averci provato in modo convinto a vincere. Prandelli allunga il suo ciclo positivo a cinque partite con 9 punti conquistati e così mi schiero pure io con i gaudenti, in fondo bisogna essere pratici. Eppoi Radu non ha preso gol e anche questo è positivo. Sono certo che col Frosinone il Genoa farà di tutto per chiudere i giochi salvezza per magari puntare il Parma, così per darci un obiettivo tanto per non avere tentazioni di andare a fare passeggiate in riviera. Il gioco quest’anno non potrà mai essere bello da vedere, occorre pensare alle problematiche affrontate fin qui e in fondo per come si era messa va bene così. Il mio amico Onofri dopo la partita al Bentegodi ha detto che la serie A è un’altra cosa, e io sono d’accordo ed essendo in buona compagnia stavolta non verrò criticato.

Giovanni Porcella – Grif House Primocanale.it

CLICCA QUI PER COMMENTARE CHIEVO-GENOA SUL BLOG DI PORCELLA

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.