Genoa-Atalanta, le pagelle: Shomurodov-Pandev è qualità, bene i “zueni” subentrati

Portanova e Caso brillano per intensità e dribbling, tonfo fragoroso degli esterni

5293
Shomurodov Pandev Genoa
Shomurodov e Pandev (foto di Genoa CFC Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Pubblichiamo di seguito le pagelle di Pianetagenoa1893.net di Genoa-Atalanta, gara terminata 3-4.

Genoa 6 – I rossoblù sfiorano la rimonta, proprio come a Roma contro la Lazio. Primo tempo da 4, ripresa da 8 in pagella

Marchetti 6 – Non può evitare i gol, l’Atalanta arriva a calciare da tre metri come nella pallanuoto. Un paio di buone uscite coraggiose, tempismo giusto

Onguene 5 – Male in marcatura, da insolito terzino pesca il cross che Gosens devia con il braccio in area di rigore

Radovanovic 5 – Un punticino in più per il secondo tempo “alleggerito” da un baricentro più alto. Prima mezz’ora da incubo

Masiello 6 – L’ultimo a mollare, non ha bisogno della fascia per sentirsi capitano

Ghiglione 4 – Completamente assente in partita, travolto da Gosens (57′ Portanova 7 – Subentra con una grinta che brucia il campo. Fastidioso sull’uscita palleggiata della Dea, propizia il terzo gol del Genoa)

Zajc 5 – Soffocato dalla pressione dell’Atalanta, ne esce una volta al 18′ ma Pjaca spreca malamente ricambiando il favore (46′ Caso 7 – Calciatore brevilineo, con un buono spunto nell’uno-contro-uno: sono in molti a parlarne bene dopo l’anno in Serie C ad Arezzo, tutto da scoprire)

Rovella 6 – Manda in Gradinata una punizione defilata ma invitante. Concentrato, cresce nel medio-lungo periodo di gara

Melegoni 6 – Nel secondo tempo mette carattere e personalità, ciò che serve per giocare in Serie A (79′ Eyango sv – Solido e fisicamente già pronto per giocare tra i grandi)

Cassata 4 – Non pervenuto (46′ Shomurodov 8 – Doppietta, lampi di classe e qualità. I suoi gol non sono mai banali: diagonale millimetrico, con tanto di bacino al palo, e scavetto al miele)

Pjaca 5 – Il vero “Mister X” del Genoa è lui: spreca un’occasione nel primo tempo, deve lavorare sulla scelta della giocata. Meglio quando Ballardini lo mette all’ala

Destro 4 – Nessun pallone recapitato ma nemmeno una corsa per andarselo a conquistare. Così no (46′ Pandev 7 – Issa sempre più in alto l’asticella dei gol segnati, ora 101. Qualitativamente non farebbe panchina all’Atalanta)

Allenatore Ballardini 6 – Ribalta la squadra durante l’intervallo, le sostituzioni e la cattiveria sul pallone fanno la differenza: l’approccio contro una grande del campionato, però, è come al solito fortemente deficitario

Atalanta 6 – Gollini 6; Toloi 6, Romero 6, Djimsiti 5; Hateboer 6, De Roon 8, Freuler 6 (46′ Pessina 6), Gosens 7 (76′ Palomino sv); Malinovsky 8 (57′ Lammers 5); Miranchuk 7 (88′ Muriel sv); D. Zapata 7 (46′ Pasalic 6) – Allenatore Gasperini 6

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.