Genoa-ASD Montecarlo, raggiunto l’accordo di collaborazione giovanile

Il settore guidato da Michele Sbravati continua la propria espansione oltre Liguria

730
Genoa Montecarlo Lucca
La veduta dei campi dell'ASD Montecarlo in provincia di Lucca (dalla loro pagina Facebook)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Il settore giovanile del Genoa continua la propria espansione oltre Liguria. La filiera guidata da Michele Sbravati sarà il supervisore tecnico dell’ASD Montecarlo, club della provincia di Lucca che dall’anno prossimo tornerà a giocare nei campionati ufficiali Figc. Si tratta di un accordo di collaborazione sportiva riguardante i ragazzi nati dal 2003 al 2015, spiega luccaindiretta.it. La società toscana ha composto un nuovo staff tecnico; il direttore sportivo è Massimo Franceschini.

Così Giacomo Carrara, presidente dell’ASD Montecarlo: «La nostra filosofia di settore giovanile si vuole differenziare. Non vogliamo dare troppe pressioni ai ragazzi ma soprattutto vogliamo che imparino il rispetto delle istituzioni, del compagno, dell’istruttore e soprattutto dell’avversario. Vogliamo differenziarci e puntare su un settore giovanile alla vecchia maniera, dove le squadre venivano allestite soprattutto per avviare il ragazzo allo sport e al “gruppo” e non alla continua e forzata ricerca del campione. Avremo dirigenti di provata competenza e professionalità ed allenatori d’esperienza. Siamo sicuri che i ragazzi che vorranno accettare questa nostra sfida ne trarranno beneficio e le loro famiglie ben felici di affidarceli. Confidiamo anche nello stimolo di crescita che ci conferirà l’affiliazione con il Genoa, uno dei club più blasonati della nostra serie A calcistica».

L’ASD Montecarlo dispone di ottime strutture e ottempera «ai principi di eguaglianza, imparzialità, continuità, partecipazione, diritto d’informazione, efficienza ed efficacia per garantire la tutela dei minori».

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.