GAZZETTA DELLO SPORT – Muzzi: «Kouame e tanto talento, così il Genoa rinascerà»

Il collaboratore tecnico di Andreazzoli che cura il reparto offensivo: «Ho fiducia nei nostri ragazzi»

1828
Kouamé
Kouamé (Foto Genoa cfc Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

In un’intervista alla Gazzetta dello Sport oggi in edicola, l’ex attaccante Roberto Muzzi racconta se stesso e il suo lavoro da collaboratore tecnico del reparto offensivo del Genoa con Aurelio Andreazzoli. «Da ragazzo ho lavorato come carrozziere – afferma Muzzi – poi ho avuto la fortuna di fare il calciatore, ma so cosa voglia dire veramente fare delle rinunce». Ora cerca di «trasmettere ai ragazzi la cultura del lavoro e il rispetto degli altri». In particolare, Muzzi ha voluto capire i motivi del blocco dell’attacco del Grifone e inserire i suoi valori per cercare di risolverne i problemi. Spiega: «Sono tutti ottimi attaccanti. Certo, nel calcio possono capitare i momenti difficili, ma l’importante è non buttarsi mai giù e lavorare con costanza».

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.