GAZZETTA DELLO SPORT – Lega serie A, 18 club firmano l’ultimatum alle tv

La "Confindustria del pallone" vota a maggioranza: saldo a breve oppure ci saranno azioni legali nei confronti delle emittenti

739
Serie A lega stemma Sampdoria Genoa

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Prosegue il braccio di ferro tra le pay tv e la Lega Serie A. La Gazzetta dello Sport riferisce che ieri, durante l’assemblea della “Confindustria del pallone”, 18 club hanno votato per un ultimatum contro Sky, Dazn e Img che non hanno voluto pagare la sesta rata da 233 milioni: «La Lega Serie A ribadisce, nel rapporto con i licenziatari dei diritti audiovisivi 2018-2021, la necessità del rispetto delle scadenze di pagamento previste dai contratti per mantenere con gli stessi un rapporto costruttivo» si legge in un comunicato. La Lega rivendicano quanto riportato nel contratto, dove sembra che non sia prevista la causa di forza maggiore e inoltre i club vogliono tornare a giocare dal 13 giugno, dunque niente sconti. Prima le tv dovranno saldare quanto dovuto e poi ci sarà la ripresa di un dialogo costruttivo, auspicato anche da Sky.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.