Djurgården, ufficiale il colpo Asoro: «Al Genoa è stata dura…»

L'attaccante svedese ha firmato un quadriennale: avrà il numero 10

11389
Joel Asoro Genoa
Fonte: sito ufficiale Djurgårdens IF, www.dif.se

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

A discapito delle zero presenze ufficiali negli ultimi sei mesi, al Genoa, Joel Asoro resta un nome di spicco per alcuni. Su tutti il Djurgården, squadra di Stoccolma, campione di Svezia nel 2018, che questa mattina ha annunciato con comprensibile entusiasmo l’accordo con l’ormai ex attaccante rossoblù. Asoro si è legato al club con un quadriennale ed è stato testualmente annunciato come “rejäl transferbomb“, vale a dire, un “vero colpo di calciomercato“.

Joel Asoro Genoa
Fonte: sito ufficiale Djurgårdens IF, www.dif.se

Non ha bisogno di ulteriori presentazioni“, si legge sul sito web dello Stockholms Stolthet (“l’orgoglio di Stoccolma”, soprannome del club). Asoro, dopo le esperienza a Sunderland, Swansea, Groningen e Genoa e le prestazioni con l’U21 svedese, torna dunque in patria: “Mi è sembrata la scelta giusta – le sue prime parole –  Bosse (Andersson, il d.s.) mi conosce da quando ero piccolo. Avevo detto che, se fossi tornato in Svezia, il Djurgården sarebbe stato il club che più mi sta a cuore. A Genova è stata dura, ovviamente, non ho avuto il minutaggio sperato, ma adesso voglio potermi sentire a casa e giocare in una squadra che voglia coinvolgermi. Vogliamo tornare presto in Europa, io sono felice di assumermi la responsabilità del numero 10, ho grandi aspettative sul mio conto”.

Il d.s. Bosse Andersson ha presentato così il classe ’99, recordman di velocità e precocità: «Siamo orgogliosi di annunciare uno dei più talentuosi calciatori svedesi degli ultimi anni. Ultimamente ha vissuto un periodo difficile, ma ha scelto di venire a Djurgården per rilanciarsi, motivo per cui abbiamo concordato un trasferimento a titolo definitivo e pluriennale».

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.