Di Biagio: «Il Genoa vorrà i tre punti, noi dovremo essere bravi a contrattaccare»

Il tecnico della Spal: «Ora conta di più però la forza mentale e l'impatto alla partita che le certezze tecniche, a maggior ragione se si gioca con questa frequenza»

677
Luigi Di Biagio (foto sito ufficiale Spal)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

«Cosa mi aspetto? Un Genoa che proverà a vincere la partita, che cercherà di concretizzare le occasioni». Luigi Di Biagio, tecnico della Spal, ha spiegato in conferenza stampa quale potrebbe essere l’atteggiamento del Grifone domani al Ferraris. «Un’altra squadra in difficoltà come noi – prosegue l’allenatore spallino – che cercherà i tre punti. Noi dovremo essere bravi a contrattaccare, ma ora conta di più però la forza mentale e l’impatto alla partita che le certezze tecniche, a maggior ragione se si gioca con questa frequenza. Chi ha più forza mentale alla lunga potrà dire la sua. Ognuno di noi deve pensare che quando non ce la farà più, avrà un quarto d’ora ancora per giocare. Passa tutto dalla testa».

Di Biagio ha affermato a proposito di evitare l’ultimo posto, dove si trova ora la Spal: «In cuor mio non guardo alle ultime posizioni, ma a qualcosa in più. Oggi parlare di riprendere il Lecce è utopia, ma domani abbiamo una partita che in caso di vittoria ci potrebbe avvicinare alle altre dirette concorrenti per la salvezza, al terzultimo posto. A tutti non piace essere ultimi e noi lo siamo da inizio campionato. Avevamo scalato una posizione però brucia essere alle spalle di tutti. Oggi l’obiettivo è far bene e scalare una posizione per volta. Dobbiamo avere il coraggio e la convinzione di fare qualcosa in più».

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.