Corriere dello Sport, Piatek sfida il suo possibile futuro

Il centravanti del Genoa, in orbita Napoli

487
Piatek
Stop and go di Piatek (foto di Genoa CFC Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Krzysztof re di Genova corrisponde a quella macchina da gol che oggi appare parzialmente inceppata ma che in questo campionato ha già nove reti all’attivo (senza contare il poker in Coppa Italia contro il Lecce, ad agosto). L’attuale capocannoniere di Serie A, il pistolero Piatek, ha però un presente in mano rossoblù e un futuro ben lontano dal mare di Boccadasse: dicono Torino, dicono Milano, in realtà le piste più accreditate vedrebbero volentieri il polacco all’estero ma non è da sottovalutare l’ipotesi Napoli. Così, scrive l’edizione odierna del Corriere dello Sport, nell’attesa di rimpiazzare o affiancare il connazionale Akradiusz Milik, Krzysztof Piatek affronterà gli azzurri di Ancelotti questa sera in casa sua, al Luigi Ferraris.

Nell’ambiente del Genoa, sia il patron Preziosi che il dg Perinetti sono stati chiari: “A gennaio non si muove, se ne parla a giugno”. Parole forti, certo, ma con l’arrivo della brezza estiva si faranno pressanti pure le offerte recapitate a catinelle su Villa Rostan. Si parla di basi d’asta e lacrimano gli occhi al pensiero che solo Diego Milito riempiva in quel modo i 16 metri d’area di rigore, nella storia recente del Grifone. C’è il Napoli, innegabile, ammaliato dalla naturalezza con cui Piatek s’è intromesso nel nostro calcio sparpagliando reti qua e là, divertendosi a fracassar difese altrui. I prossimi mesi ci confideranno la successiva destinazione del numero 9 rossoblù, nel frattempo c’è un Genoa-Napoli da onorare, con un’occhiata al futuro.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.