Coronavirus: l’Aic stava per proclamare lo sciopero

Il sindacato dei calciatori aveva fatto circolare un documento tra i suoi iscritti sull'astensione dal giocare oggi e domani, ma poi la protesta è rientrata

378

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

L’Associazione italiana calciatori stamane stava per proclamare lo sciopero. E’ un altro risvolto della mattinata molto movimentata: alla fine la Lega ha disposto che si sarebbe giocato. Gazzetta.it spiega che l’Aic ha fatto circolare tra i suoi iscritti un documento dove si spiega che «nell’intento di tutelare il diritto fondamentale alla salute dei propri associati, anche al fine di garantire la loro incolumità potenzialmente lesa da un pericolo alla propria salute grave ed immediato proclama lo stato di agitazione e indice lo sciopero per le giornate del 08/03/2020 de del 09/03/2020, riservandosi la proclamazione di ogni ulteriore azione collettiva».

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.