Anzalone scrive ai presidenti di Genoa e Sampdoria sul Ferraris: «Condizioni fatiscenti dei servizi igienici nelle Gradinate, bisogna intervenire»

Il consigliere delegato allo Sport del Comune di Genova: «Le condizioni lamentate dai tifosi rischiano di mettere in ombra parte del grande lavoro svolto»

761
Ferraris Marassi stadio Genova Genoa
Stadio Luigi Ferraris
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

«Ho scritto oggi una lettera al Presidente del Genoa Enrico Preziosi e al Presidente della Sampdoria Massimo Ferrero:  ho seguito l’inchiesta dell’emittente televisiva ligure Primocanale e altre lamentele sono arrivate alla mia attenzione da parte di molti cittadini appartenenti alle tifoserie rossoblucerchiate sulle condizioni fatiscenti dei servizi igienici nelle gradinate dello Stadio Luigi Ferraris», spiega Stefano Anzalone, Consigliere Delegato allo Sport del Comune di Genova.

«Sicuramente è stata fatta un’importante e impegnativa ristrutturazione dal rifacimento del campo, delle  tribune inferiori e superiori e del sistema di illuminazione per un importo di circa 4 milioni di euro. Sono ben conscio del forte impegno anche finanziario che tali lavori hanno comportato contribuendo a rendere lo Stadio Luigi Ferraris un impianto sportivo moderno ed efficiente. Ma le condizioni lamentate dai tifosi rischiano di mettere in ombra parte del grande lavoro svolto. Ho chiesto ai Presidenti di Genoa e Sampdoria di intervenire per questa manutenzione:  sono stati fatti sforzi significativi ma alla fine può rischiare di essere prevalente l’immagine negativa di trascuratezza e sporcizia», conclude Anzalone.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.