Juric: “Non dobbiamo abbatterci, oggi vicini alla vittoria”

Il tecnico croato ha poi compreso i mugugni da parte del pubblico: "Normale non siano contenti"

51
Ivan Juric (Foto Tullio M. Puglia/Getty Images)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Ha visto una squadra che, parole sue, “ha giocato abbastanza bene ma ha sbagliato troppi cross”. Ha notato un’inversione di tendenza, quando “ha accelerato, andando in gol”, mentre infine il risultato è stato un pari amaro. Non si nasconde, Ivan Juric, ai microfoni Rai: “Dispiace perché meritavamo la vittoria ed abbiamo avuto altre occasioni per colpire. Poi, sul nostro primo errore, siamo stati puniti. Dispiace per i ragazzi che hanno lavorato bene, è un momento in cui ci gira tutto storto. Non dobbiamo abbatterci, ma continuare così.

Il tecnico croato non si è detto preoccupato, ma ha anzi tenuto molto a sottolineare come questa squadra abbia grossi margini di miglioramento e possa fare un buon campionato alla stregua di quella ammirata nello scorso inizio di campionato. Quando si alzerà il livello di alcuni giocatori, quando altri recupereranno dai rispettivi acciacchi, allora il motore tornerà a carburare e si rivedrà un Grifone affamato. Per adesso, però, c’è da portar pazienza nei confronti di una creatura non ancora al suo stadio finale. E lo ha confermato Juric, rispondendo infine ad una domanda circa i mugugni da parte del pubblico: “E’ normale che non siano contenti, ma oggi siamo andati davvero vicini alla vittoria.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.